la gioia costruzioni sito.png
Dharmha_sito_650x80.png
Tatone Fiori_650x80_sito.png
attilio_group_650x80.png
A+ R A-
"Settimana internazionale della Famiglia" in Puglia e a Capurso

Incontri, convegni, arte, film e spettacoli per "rimettere a tema la famiglia nel nostro territorio". Parte da questo intento la prima "Settimana internazionale della Famiglia", che si celebra dal 7 al 1-5 maggio prossimi nel capoluogo pugliese.

"È stata pensata, voluta ed organizzata come un'occasione per ricominciare a parlare della bellezza e della concretezza della famiglia", spiega Lodovica Carli, presidente regionale del Forum delle Associazioni Familiari di Puglia. "Con tutte le difficoltà che essa vive quotidianamente, le emarginazioni che spesso subisce - spiega ancora Lodovica Carli-, la famiglia non smette di essere fondamento e motore della nostra
società, luogo generativo di bene comune".
"È il DNA della famiglia che vogliamo ri-guardare, ri-considerare, ri-mettere a tema: contro nessuno, ma per crescere insieme, in ampiezza ed in profondità", aggiunge la Presidente. "Per questo abbiamo pensato ad una serie di eventi in grado di stimolare la nostra riflessione e che ci raccontassero questa bellezza, aiutandoci a tornarne consapevoli, a viverla e, ove necessario, anche a difenderla e tutelarla". "La settimana della famiglia è stata organizzata per far partecipare le diverse fasce di età, godere della qualità e bellezza dello stare insieme, sviluppare relazioni nuove, immaginare percorsi audaci per le famiglie tra innovazione e antiche buone e salde radici", commenta Vincenzo Santandrea, Presidente provinciale del Forum delle Associazioni Familiari di Bari.
"Le iniziative organizzate - spiega ancora Santandrea - sono di grande qualità e contenuto e si svolgono in diversi comuni della Città Metropolitana di Bari. Lo scopo della manifestazione è quello di affrontare il pianeta famiglia con il linguaggio, gli strumenti, un approccio culturale piùr appropriato per questo XXI
secolo".
Per Roberto Lorusso, portavoce della "Settimana","l'arlicolazione dell'evento è orientata a raccontare I'importanza dell'essere e del fare famiglia nella società contemporanea, la responsabilità di assumersi il compito educativo per le prossime generazioni, la necessità di costruire relazioni robuste con altre famiglie e associazionifamiliari, partecipare alla costruzione del bene comune, nell'ottica di una cittadinanza familiare attiva concretamente agita".

 

ll sostegno e le sinergie
Promossa dal Forum delle Associazioni Familiari di Puglia la "settimana" è organizzata in collaborazione con I'Ufficio Famiglia e I'Ufficio Lavoro della Diocesi di Bari, la Fondazione "Giovanni Paolo ll" di Bari, le l'Associazione "ArtistiKa -Segni di Puglia", "Famiglia pertutti", oltre alle altre realtà familiari aderenti al
"Forum". La manifestazione ha avuto il Patrocinio e la collaborazione della Regione Puglia -Assessorato alla Welfare, della Città Metropolitana di Bari e del Municipio I del Comune di Bari. "Accogliamo con entusiasmo questa prima "settimana internazionale della famiglia" a Bari ed il tema affrontato quest'anno 'madri e famiglie: sfide in un mondo che cambia"'- spiega Micaela Paparella, Presidente del I Municioio di Bari. "Quello della madre è infatti uno dei ruoli piùr complessi e piir importanti della società contemporanea troppo spesso sottovalutato e dato per scontato. E' necessario riconoscere e comprendere le lotte che le mamme svolgono quotidianamente che le porta a ricoprire svariati ruoli dedicandosi con dedizione ai propri figli ed ai propri mariti, agli anziani ed agli ammalati e, nel contempo, ad impegnarsi sul lavoro. Ed è
giusto celebrare il ruolo di coesione e di primissimo piano che tutte le madri rivestono all'interno della famiglia e della società ringraziandole sempre".
PerAngela De Girolamo, Presidente dell'Associazione "Famiglia pertutti", la rassegna "costituisce una grande occasione per noi famiglie per stare insieme e riflettere sull'identità di genere, l'educazione e la complementarietà tra maschile e femminile, alternando momenti leggeri, di seria riflessione, arte e condivisione".
L'evento è importante "per dare alla famiglia una visibilità e prospettiva futura di cittadinanza". La presidente definisce "Ciliegina sulla torta" la cena sotto le stelle, pensata insieme alla sua Associazione proprio "in omaggio al tema dell'anno". ll simbolo dell'evento sarà il grembiule "simbolo di servizio alla vita e alla società".

Una settimana dal respiro internazionale
La Giornata Internazionale delle famiglie, istituita dalle nazioni Unite nel 1993, sicelebra il 15 maggio ed è nata con l'obiettivo di diffondere una maggiore consapevolezza a livello globale in merito ai processi sociali, economici e demografici che coinvolgono le famiglie nel mondo. lltema di quest'anno è "Madri e Famiglie: Sfide in un Mondo che Cambia", si concentra sul ruolo importante delle madri per le famiglie e per le comunità nel mondo. "Le madri - spiegano dal Forum - svolgono un ruolo fondamentale all'interno della famiglia e rappresentano un punto diforza per la coesione e I'integrazione sociale".

Gli appuntamenti
La "Settimana internazionale della famiglia" avrà un'anteprima il 7 maggio, con una conversazione con Giuseppe Mari e sarà inaugurata l'8 maggio prossimo con una Celebrazione eucaristica presieduta dall'Arcivescovo di Bari-Bitonto e Presidente della Conferenza Episcopale Pugliese, Francesco Cacucci.
Prevista una collettiva d'arte presso la sede della Città Metropolitana di Bari, oltre a concerti, spettacoli di diversi artisti (Pierluigi Bartolomei e Marco Scarmagnani), seminari e conferenze. Tra questi ultimi si citano la presentazione dell'esortazione apostolica Amoris Laetitia, con l'Arcivescovo Cacucci, iconiugi Miano e Mons. Franco Lanzolla, e la presentazlone del libro di Francesco Belletti.
La settimana prevede il coinvolgimento di alcuni comuni dell'hinterland metropolitano di Bari, come Capurso e Bitonto.

L'evento conclusivo sarà la "Cena sotto le stelle della famiglia" prevista la sera del 15 maggio in piazzetta Sant'Antonio a Bari. Che, spiegano gli organizzatori, "intende promuovere la famiglia come luogo di accoglienza e contesto conviviale, perfamiliarizzare con il vicino e aprirsi al prossimo attraverso la solidarietà e la condivisione del pasto serale. Segno di riconoscimento, in omaggio al tema della Giornata internazionale, un grembiule che le coppie partecipanti indosseranno rigorosamente per la cena, ed una lanterna bianca da mettere sui tavoli, segno di luce e calore donato in amicizia e familiarità".
ll programma completo e tutti gli aggiornamenti sono pubblicati sul sito del Forum delle Associazioni Familiari di Puglia, www.forumfamigliepuglia.org.

1-2 maggio 2016, ore 20.30
Capurso (Bari)
Inserito nel programmo "Capurso Cultura"

13 maggio 2016, ore 20.30
Residenza del Levante, Via Salvatore Matarrese, Bari


'I CINQUE LINGUAGGI DELL'AMORE" IDEATO E
INTERPRETATO DA PIERLUIGI BARTOLOMEI

Spettocolo liberamente trotto doll'omonimo libro di Gory Chopmon. Dalla sala-conferenze al teatro-cabaret, un'esperienza innovativa e divertente per migliorare la relazione tra moglie e marito. Ha dichiarato Bartolomei: "Recentemente mi sono improvvisato sceneggiatore/formattore mettendo in scena un libro che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo". La lezione spettacolo consiste in una modalità formativa tenuta dal sottoscritto, che da solo sulla scena per due ore tiene in allerta il pubblico passando loro contenuti di grande spessore valoriale senza essere pesante come in una conferenza tradizionale".
Pierluigi Bartolomei, cinque figli, un passato da aspirante attore cinematografico e una forte passione per il teatro, specialmente per il cabaret, è direttore della scuola di Formazione ELls e docente di Comunicazione efficace e public speaking.

(fonte: comunicato stampa ufficiostamopa@forumfamigliepuglia.org)

Redazione

© Riproduzione riservata



Mercoledì 11 Maggio 2016 12:53
 
Loading the player ...

fondazione vito giovannelli.jpg